Quarta Dimensione: registrazione e brani di "Piano -1 = Classic Music" | 21 marzo 2021, Domus Passetto - Ancona

Quarta Dimensione, "Piano -1 = Classic Music" | Registrazione, brani e foto dell'evento

Domenica 21 marzo si è tenuto il primo concerto di Quarta Dimensione, la rassegna di eventi culturali che si svolge nei pressi dei cantieri degli immobili Domus Officina.

Il concerto, dal nome “Piano -1 = Classic Music“, ha visto la partecipazione di musicisti di fama internazionale e si è svolto sulle fondamenta di Domus Passetto ad Ancona, in una cornice suggestiva a poche centinaia di metri dal mare.

Questo l’elenco dei brani eseguiti:

  • Danza degli spiriti beati da “Orfeo e Euridice” di Cr.Gluck
  • Badinerie dalla suite in si minore di J.S.Bach
  • Liber Tango di A.Piazzolla
  • Por una cabeza di C.Gardel
  • More dalla colonna sonora “Mondo Cane” di R. Ortolani
  • Gabriel’s Oboe di E. Morricone
  • Valzer di Musetta da “La Bohème” di Puccini
  • Rondò di F.Doppler

Elenco musicisti:

  • Francesco Chirivì, primo flauto dell’orchestra regionale delle Marche
  • Sandra Pirruccio, docente al Conservatorio Rossini di Pesaro
  • Rosita Tassi, concertista internazionale.

Guarda la registrazione completa del concerto:

Guarda la galleria fotografica dell’evento:

Prossimo evento: “Piano 0 = Contemporary Art“, 9 maggio 2021 – Cantiere Domus Passetto (Ancona).
Maggior informazioni qui >>


eventi culturali quarta dimensione domus officina ancona fano sirolo

Quarta Dimensione: intervista a Francesca Chirivì, responsabile Marketing di Domus Officina

Quarta Dimensione è il nuovo progetto firmato Domus Officina dedicato alla cultura. Con Quarta Dimensione, l’azienda marchigiana ha voluto donare i propri spazi all’arte, ospitando nei prossimi mesi performance artistiche di diverso tipo presso i propri cantieri.

Approfondiamo il progetto, il significato e le modalità di svolgimento di Quarta Dimensione con Francesca Chirivì, responsabile Marketing e Comunicazione di Domus Officina.

quarta dimensione eventi cantiere domus officina

Perché avete scelto il nome “Quarta Dimensione” e quale legame c’è fra il mondo dell’arte e gli immobili Domus Officina?

Il concetto deriva dalle tre dimensioni che caratterizzano il mondo delle costruzioni (altezza, larghezza e profondità). La nostra “quarta dimensione” è quella del benessere, perché noi costruiamo immobili fortemente caratterizzati dal comfort abitativo. Questa sensazione di appagamento è facilmente riscontrabile anche nella cultura, nell’arte. Da questo parallelismo nasce il nome Quarta Dimensione: come l’arte è in grado di arricchire le nostre vite, anche gli immobili Domus Officina sono in grado di fornire un valore aggiunto alla realtà di tutti i giorni.

Avete scelto di ospitare gli eventi all’interno dei vostri cantieri: da cosa è dettata questa scelta?

Alla base di questa decisione c’è il significato di “costruzione”: il cantiere è un edificio in potenza, qualcosa che si trasforma ogni giorno e ogni giorno dà vita a qualcosa di nuovo. Allo stesso modo una performance artistica che è sempre diversa da sé stessa ma è in grado di dare vita, ogni volta, a qualcosa di importante. 

Ci piaceva dare un'”opportunità di rinascita” al mondo dell’arte e della cultura, che come sappiamo bene in questo periodo non sta vivendo tempi felici.
Per noi questi eventi, soprattutto quelli che si potranno fare “in presenza”, costituiscono anche un'importante occasione di incontro e di relazione; un simbolo di ritorno alla “vita concreta” non solo per gli artisti, ma anche per tutti quelli che parteciperanno come ospiti, nonché per le città di Ancona, Fano e Sirolo.

Da un punto di vista pratico, considerate le restrizioni dovute all’emergenza Covid, come si svolgeranno le performance?

I primi eventi saranno sicuramente in streaming, e i video verranno postati su tutti i nostri canali web. Stiamo comunque studiando un modo per aprire al pubblico le performance successive, quando la situazione lo permetterà, seguendo ovviamente tutte le norme di sicurezza.

Tieniti aggiornato con tutti gli eventi Quarta Dimensione alla pagina dedicata! > 

Cantiere domus passetto ancona intervista alessandro mazzuca gi costruzioni

Domus Passetto, intervista ad Alessandro Mazzuca di Gi Costruzioni

Cominciamo parlando di GI COSTRUZIONI, l’azienda edile di cui sei socio. Realtà marchigiana dall’esperienza trentennale che attualmente sta seguendo la costruzione di Domus Passetto ad Ancona.

Sì, GI COSTRUZIONI è un’impresa specializzata in interventi di edilizia residenziale e industriale, con particolare riferimento alla costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici di ogni tipologia, sempre più spesso in qualità di General Contractor con formula “chiavi in mano”.

Il nostro personale specializzato (costituito da progettisti, tecnici ed operai qualificati) ricerca in ogni ambito le soluzioni progettuali più idonee, stabilendo un sinergico rapporto di collaborazione con la clientela e con gli studi tecnici. È questo nostro modo di operare che ha contribuito al concreto e reale successo della nostra azienda.

Lavoriamo in diverse regioni del centro e nord Italia, ma il nostro core business è nelle Marche. Ad Ancona, oltre all’intervento residenziale di Domus Passetto (il più importante per noi nel capoluogo), stiamo realizzando un altro edificio direzionale sempre al Passetto, stiamo riqualificando l’area del gruppo Ferretti nella zona portuale e qualche anno fa ci siamo occupati della ristrutturazione dell’ ex-cinema Metropolitan, uno dei più importanti edifici storici del centro.

Dal vostro sito traspare un rapporto privilegiato con clienti e partner di alta gamma: quali sono le esigenze costruttive che vi vengono richieste più spesso?

Sì, negli anni ci siamo occupati spesso della costruzione di edifici di pregio, ognuno diverso dall’altro ma con alcune richieste comuni: innanzitutto quella di porre la massima attenzione alle finiture ed ai dettagli, sia in ambito residenziale sia nel commerciale, sia nel terziario. Ai nostri clienti assicuriamo lavori eseguiti con scrupolosa attenzione, coordinando e realizzando ogni fase del cantiere, per fornire un servizio completo e curato nel dettaglio.

Qualità, rispetto delle tempistiche e pianificazione degli interventi sono il nostro punto di forza, anche nei progetti più ambiziosi Tutti i nostri lavori sono il frutto della passione e della cura artigianale che si coniugano con l’impiego delle più avanzate scelte tecnologiche e produttive offerte.

Per rispondere alle richieste di un mercato sempre più esigente, la GI COSTRUZIONI investe regolarmente nella formazione del proprio personale e nella ricerca di materiali e tecnologie sempre più all’avanguardia. Tutti i tecnici si occupano di redigere un'analisi ed una pianificazione che ha inizio nella fase di preventivazione di una nuova commessa e si conclude con la consegna del lavoro finito, rispettando tempi, costi e qualità richiesta.

Ogni nostro lavoro è supervisionato da un tecnico responsabile di commessa, al fine di monitorare l’andamento sia economico che tecnico e temporale del cantiere, dall’installazione fino alla consegna finale. In fase esecutiva poniamo sempre una particolare attenzione alla qualità dei prodotti utilizzati, alla verifica delle conformità di tutte le lavorazioni realizzate, nonché alla sicurezza di tutti i nostri lavoratori, al mantenimento della pulizia e organizzazione del cantiere.

Veniamo a Domus Passetto, l’edificio Domus Officina che state realizzando ad Ancona. Quali sono le caratteristiche principali dell'intervento dal punto di vista costruttivo?

Alla base dell’intervento di Domus Passetto possiamo individuare tre macro temi, esplicitamente richiesti dalla proprietà: quello del risparmio energetico, quello del rispetto della normativa antisismica e quello più prettamente estetico.

Da quest’ultimo punto di vista, ci troviamo nell’ambito di un’architettura di pregio attenta a ogni più piccolo particolare; è stato scelto di rivestire l’edificio con lastre di pietra bianca d’Istria che, richiamando il monumento ai caduti poco distante, gli permetterà di comunicare in maniera armonica con il quartiere circostante. Ben più importanti, dal punto di vista sostanziale, gli interventi di edilizia antisismica e quelli previsti per l’efficienza energetica dell’edificio.

Parliamo dunque dell’approccio antisismico di Domus Passetto, quali provvedimenti sono stati presi in questo senso?

Domus Passetto rispetterà tutte le più recenti normative in materia di prevenzione antisismico. Si è conclusa da poco la realizzazione di un’importante opera di confinamento dell’edificio attraverso una palificata perimetrale che andrà a delimitare l’intero edificio dai siti confinanti. A breve invece si avvieranno i lavori di realizzazione della fondazione, costituita da una importante platea monolitica in cemento armato. La struttura portante sarà realizzata interamente in cemento armato ed i solai saranno del tipo prefabbricato in laterocemento. Saranno predisposti accorgimenti tecnici di calcolo e di realizzazione, nonché verifiche in corso d’opera tali da assicurare la massima sicurezza dell’edificio.

Scopri di più su Domus Passetto alla pagina dedicata! >


demolizione edificio passetto ancona

Demolizione al Passetto: l'inizio di un nuovo Futuro per Ancona

Senza rinascita niente è del tutto vivo”, sosteneva la filosofa e poetessa Maria Zambrano, e lo stesso si può dire delle nostre città e dei nostri quartieri. Dal 16 al 28 novembre 2020 è avvenuta la demolizione dell’edificio che lascerà spazio a Domus Passetto, l’immobile di pregio firmato Domus Officina che donerà nuova luce al centrale quartiere di Ancona.

L’edificio (la cui finalizzazione è prevista per marzo 2022) sarà caratterizzato da un’estetica pulita e moderna, che si sposa alla perfezione con il contesto circostante.

Domus Passetto dialogherà visivamente con il quartiere a partire dal Monumento ai Caduti, l’importante opera distante solo pochi metri dall’edificio.
Per il rivestimento esterno dell’edificio, infatti, verrà utilizzata un pietra naturale del tutto simile a quella del monumento. 

Guarda il video della demolizione qui sotto e scopri tutte le caratteristiche di Domus Passetto alla pagina dedicata! 


domus passetto ancona appartamento di pregio domotica vantage infusion

Scopri Vantage InFusion, il sistema di supervisione e controllo di Domus Passetto by Le Grand - BTicino 

Cosa sarebbe il lusso senza un sistema di supervisione e controllo in grado di soddisfare le più alte aspettative esperenziali?

Domus Passetto ad Ancona, grazie alla collaborazione con BTicino, sarà il primo edificio residenziale in Italia a essere dotato di sistema Vantage, l’innovativo sistema di supervisione e controllo sviluppato su misura per ambienti di lusso.

Illuminazione, comfort, multimedialità, termoregolazione, sicurezza: con Vantage InFusion avrai la possibilità di controllare e comandare in maniera personalizzata ogni impianto in tutti gli ambienti della tua casa, grazie ad un sistema di supervisione e controllo, ai comandi touch, a un’estetica delle interfacce utente che valorizza i tuoi ambienti. Il tutto tramite pannelli di gestione touch screen o, da remoto, tramite app iOS o Android.

  • Illuminazione: l’illuminazione dinamica è fondamentale per qualsiasi esperienza. Vantage InFusion ti permetterà di impostare e gestire scenari di illuminazione praticamente illimitati.
  • Musica: ti basterà premere un pulsante per comandare il tuo impianto audio e riprodurre tutti i tuoi contenuti musicali preferiti, anche in streaming.
  • Gestione energia: comandi, sensori, sonde per garantire la massima efficienza energetica della tua abitazione.
  • Sicurezza: è possibile integrare sistemi di allarme, di sicurezza, sistemi di monitoraggio da remoto, telecamere e tante altre funzioni per sentirti tranquillo in casa tua.

Domus Passetto ad Ancona: la tua casa del futuro è già qui!
Scopri di più alla pagina dedicata!


ufficio domus officina ancona - agenzia immobiliare di lusso

Intervista a Cecilia Caimmi, responsabile tecnico delle vendite Domus Officina

Intervista a Cecilia Caimmi, responsabile tecnico delle vendite Domus Officina

Cecilia Caimmi, tu per Domus Officina ricopri il ruolo di responsabile tecnico delle vendite e, in quanto tale, accompagni il cliente dall’acquisto fino alla consegna dell’immobile: in cosa consiste nella pratica il tuo lavoro di tutti i giorni?

Sì, il mio è innanzitutto un lavoro di relazione con il cliente. Ogni giorno contatto i clienti che hanno richiesto informazioni sugli immobili tramite il sito o chiamando il numero presente sul cartello di cantiere e fornisco loro le prime informazioni riguardo gli appartamenti disponibili, le caratteristiche dell’immobile, la progettazione e gli impianti. Organizzo poi un incontro presso i nostri uffici per presentare il progetto ai clienti interessati. Per quanto riguarda i clienti che hanno già acquistato un immobile presso di noi, li accompagno nella scelta delle finiture e degli impianti (con l'ausilio dei nostri partner) e organizzo per loro visite programmate in cantiere.

Parliamo di Domus Passetto, la residenza di prestigio che Domus Officina sta costruendo ad Ancona. Dal punto di vista architettonico, quali sono le più importanti caratteristiche dell’immobile?

Domus Passetto rappresenta davvero un unicum ad Ancona. Il progetto è quasi estremo per la zona della città in cui si trova, ma è proprio questo il suo punto di forza. Tutto l’immobile è stato studiato e progettato per integrarsi al meglio con l'area circostante, a partire dal fatto che la parte living di tutti gli appartamenti gode di un ottima vista sul Monumento. Anche la scelta dei materiali di costruzione di Domus Passetto richiama l’architettura del luogo, a partire dal rivestimento in pietra bianca. Per quanto riguarda il capitolato, anche questo ovviamente di livello altissimo, abbiamo scelto materiali e finiture in grado di offrire alla casa quel tocco in più che la rende davvero un progetto unico ed esclusivo nel contesto di Ancona.

Un altro punto di forza di Domus Passetto è costituito dagli impianti: ogni appartamento è infatti dotato delle più avanzate soluzioni impiantistiche attualmente sul mercato. Quali sono state le scelte di capitolato effettuate da questo punto di vista?

Domus Passetto sarà un edificio NZeB, ovvero ad emissioni pari quasi zero. La scelta della progettazione impiantistica con sola energia elettrica è data anche da questo. Tutti gli appartamenti avranno impianti di livello altissimo, a partire da quello di riscaldamento e raffreddamento a pavimento, a quelli per la gestione della domotica, impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica dell'auto elettrica in tutti i garage.

Scopri tutte le caratteristiche tecniche di Domus Passetto qui! >>

Domus Europa a Fano: consegnate le chiavi di tutti gli appartamenti! 

Siamo lieti di annunciare che tutti i cinque appartamenti di Domus Europa sono stati venduti rispettando i tempi e le metodologie costruttive previste in fase progettuale.

Domus Europa è il complesso residenziale di pregio Domus Officina “dal cuore verde e sostenibile” realizzato a Fano (PU) a pochi passi dal centro storico e dal mare. Al centro del progetto realizzativo di Domus Europa abbiamo messo sin da subito un concetto ampio di vivibilità sostenibile, a partire dalla distribuzione estesa di aree verdi (attraverso la realizzazione di capienti vasche di terreno su terrazzi e balconi che permettono l’impianto di piccole alberature) fino alla dotazione degli appartamenti di impianti di ventilazione meccanica che permettono un ricambio dell’aria costante senza l’obbligo di aprire le finestre. 

Domus Europa: appartamenti Ready to live.

Diversi acquirenti hanno deciso di affidarsi alla professionalità Domus Officina anche per quanto riguarda la progettazione interna degli arredi e degli spazi (bagni, aree living, cucina, porte, ecc.); un servizio “chiavi in mano” che abbiamo potuto offrire grazie alla collaborazione con diversi partner specializzati in soluzioni di arredo di alta qualità.

La formula Ready to live è disponibile anche per gli immobili Domus Passetto ad Ancona e Villa Molini a Sirolo


Intervista a Francesca Chirivì responsabile Marketing e Comunicazione di Domus Officina

Intervista a Francesca Chirivì, responsabile Marketing e Comunicazione di Domus Officina

Francesca Chirivì responsabile Marketing e Comunicazione di Domus Officina

Francesca Chirivì, di Ancona, in Domus Officina sin dalla sua fondazione. Quali tappe professionali ti hanno portato a lavorare qui?

Dopo la laurea in Economia e un Master in Business Administration nel 2008, ho rivestito negli ultimi 10 anni ruoli manageriali in aziende di grandi dimensioni e internazionalizzate, occupandomi sempre di marketing strategico, sia analitico che di prodotto. Oggi ho messo la mia esperienza totalmente a disposizione di Domus Officina, azienda di cui condivido appieno i valori orientati alla sostenibilità, all’efficienza energetica e all’avanguardia tecnologica… in poche parole al futuro.

Tu sei la mente strategica dietro molte scelte di comunicazione e di marketing di Domus Officina. Iniziamo proprio dal nome: come è nato e cosa rappresenta?

L’eccellenza costruttiva degli antichi romani è famosa in tutto il mondo, proprio per questo motivo ho pensato di ispirarmi a loro per il nome dell’azienda. In particolare, ho trovato perfettamente calzante il concetto di Domus, ovvero un domicilio privato urbano, di proprietà delle famiglie abbienti e aristocratiche, dotato di molteplici ambienti, colonnato e sala da pranzo per ricevimenti e banchetti. Officina invece, letteralmente significa “laboratorio, bottega”, ciò che noi vogliamo essere per i nostri clienti: degli esperti artigiani che plasmano dei pezzi unici su misura delle loro esigenze.
Il logo è un marchio dal lettering riconoscibile e univoco, ma che si presta a essere declinato in tutti gli interventi a marchio Domus.

Tua è anche l’idea dell’hashtag che caratterizza le attività online di Domus Officina: cosa significa per voi #VivereInClasseDomus?

Aspetto fondamentale nel mio lavoro di marketing strategico è stato quello di voler evidenziare più che altro il comfort abitativo di queste abitazioni e la lor posizione esclusiva più che l’immobile in sé, dando per scontata l’eccellenza costruttiva e l’avanzatissimo grado di tecnologia, aspetti che si possono comunque approfondire con i nostri esperti. Da qui il nostro payoff #vivereinclassedomus: una garanzia di lusso e benessere, in contesti esclusivi, circondati da giardini e terrazzi e, nel caso di Domus Passetto, con una vista mozzafiato sul mare.

Rispetto ai competitor, Domus Officina si distingue per l’utilizzo di canali di comunicazione innovativi sia online sia offline: quali strumenti state utilizzando per promuovere le vostre realizzazioni?

I nostri clienti fanno parte di un segmento ben definito, che si discosta sicuramente dal mass market; di conseguenza la comunicazione è stata impostata su canali che hanno l’Azienda come interlocutore diretto (come il nostro sito internet, mezzo che utilizziamo costantemente per pubblicare aggiornamenti e news di cantiere, ricevere i contatti delle persone interessate).
La tradizionale brochure cartacea è stata affiancata da un supporto di ultima generazione - la video brochure - che si apre e non si sfoglia, si osserva il video partire e descrivere l’immobile da ogni angolazione.

Nella vostra comunicazione date molta importanza all’aspetto visuale: render, fotografie, video, ecc. A cosa è dovuta questa scelta?

La digitalizzazione ha spostato massicciamente le campagne di marketing e pubblicità dai vecchi metodi al mondo dei desktop, smartphone e tablet, rendendo i contenuti molto più attraenti e multimediali:la produzione di video, video render fino ad arrivare alla realtà aumentata, descrivono in maniera accattivante gli immobili in fase di costruzione.
Domus Officina ha deciso di investire in contenuti digitali di qualità, che fanno immergere immediatamente il cliente nella realtà delle abitazioni proposte. Infatti abbiamo realizzato video, render, shooting fotografici con droni e abbiamo in programma di realizzare il video in time lapse della realizzazione Domus Passetto.
È una comunicazione coinvolgente, creativa e ad alto impatto emotivo, che descrive in maniera univoca ogni immobile Domus Officina.

Scopri tutti gli interventi Domus Officina qui! >>

ufficio domus officina ancona - agenzia immobiliare di lusso

Intervista a Donato Caroprese, amministratore unico di Domus Officina

donato caroprese amministratore unico domus officina

Donato Caroprese, pugliese di nascita e marchigiano di adozione. Cosa ti lega al territorio delle Marche e perché hai deciso di fondare qui la tua impresa?

Sono arrivato ad Ancona il 29 Settembre 1994 con l’entusiasmo inconsapevole di un ventenne che lascia la propria famiglia, i propri amici e la propria città per iniziare una nuova vita, che ancora oggi è idissolubilmente legata a questa città.

La mia famiglia è nel settore delle costruzione dagli anni ‘50 e continua a essere ancora oggi un punto di riferimento della Provincia di Foggia. Io ne rappresento la terza generazione, mi sono laureato in Ingegneria Civile all’Università Politecnica delle Marche ed ho conseguito un Master in Strategia e Management d'Impresa presso l’ISTAO, quindi la mia formazione tecnica e la mia cultura imprenditoriale sono merito del territorio che mi ha accolto.

Ho deciso di intraprendere la mia attività nelle Marche perché qui mi sento a casa, la ritengo un posto unico dove vivere e vorrei dare il mio contributo affinché sia un posto ancora più bello ed apprezzato al di fuori dei propri confini.

Gli immobili Domus Officina sono residenze di pregio che mettono al primo posto l’efficienza energetica e lo smart living: qual è il tuo concetto di vivibilità e come si esplicita all’interno delle residenze Domus Officina?

La principale aspirazione di Domus Officina è quella di non limitarsi a vendere un immobile, ma contribuire al miglioramento della qualità della vita di chi sceglierà una delle nostre soluzioni. Tutti abbiamo il desiderio di vivere al meglio i nostri ambienti domestici, ma forse non tutti sappiamo quali sono le condizioni ideali per realizzare questo nostro desiderio e quali sono i fattori critici che lo realizzano.

Per capire cosa significa nella pratica "comfort abitativo", dobbiamo andare ad analizzare in prima battuta le condizioni termiche e igrometriche che mettono a proprio agio il nostro corpo, ponendo le premesse giuste per il nostro benessere fisico.
Il meccanismo alla base del concetto di comfort è che determinate condizioni ambientali stimolano alcuni recettori del nostro corpo, anche se non ce ne accorgiamo sempre, fattori qualitativi e sensoriali come il rapporto tra gli spazi o la possibilità di godere di un panorama naturale suggestivo. Ed è per questo motivo che in tutti i nostri immobili i fronti principali si aprono al paesaggio attraverso ampie vetrate che tengono vivo il rapporto con l’esterno.

I vantaggi della casa domotica ed efficiente sono invece collegati ai bisogni umani. Inoltre la domotica integrata con il fotovoltaico e gli impianti di riscaldamento assicurano grandi vantaggi economici e di comfort. Una casa intelligente è anche eco-sostenibile. Non a caso, i sistemi domotici aumentano la classe energetica e il valore dell’immobile. La domotica e l’Internet of Things aiutano a raggiungere i due obiettivi della casa rinnovabile: ridurre i consumi energetici e migliorare il comfort abitativo. Le strategie di risparmio energetico sono il monitoraggio dei consumi e la gestione smart della climatizzazione.

Quale rapporto hanno i vostri progetti edilizi con il territorio delle Marche e quali scelte vengono adottate in questo senso?

Oggi c’è bisogno di riacquistare il senso più vero del Genius Loci e quindi l’essenza dell’abitare, una sua nuova geografia che si proponga di rintracciarlo nelle città riscoprendo così l’essenza stessa della loro esistenza e quindi del loro sviluppo.

Consideriamo l’abitare come luogo privilegiato per manifestare il nostro amore per il territorio, con l’obiettivo che la città torni ad essere un luogo dove il nostro benessere aumenti, migliorando la qualità della vita. Riqualificare un’area o rigenerarla è il modo per migliorare la qualità dell’esistenza dei cittadini, partendo dallo spazio occupato dagli edifici e cercando di riqualificarlo ed aumentarne il valore.

La sfida più grande è quella di arricchire il territorio, individuare come occupare gli spazi scarsamente utilizzati, incrementando allo stesso tempo il valore degli spazi urbanizzati. Tutto questo viene esplorato e realizzato tramite la rigenerazione urbana. L’obiettivo è quello di soddisfare le esigenze insediative, anche relative all’abitare, tramite la ristrutturazione, la sostituzione, il costruire sul costruito, la rigenerazione. Ragion per cui, basta con il costruire tanto per costruire, ci vuole un nuovo modello di sviluppo basato sulla sostenibilità ambientale, sull’innovazione tecnologica, sulla riqualificazione urbana, con imprese più strutturate che puntino alla qualità del prodotto.

Il profondo legame con il territorio delle Marche si coniuga nell’avvalersi di imprese locali che ne sono sapiente manifestazione, operosa ingegnosità e profonda competenza nella scelta dei materiali più adatti alle singole specificità.

Il recente periodo di lockdown ci ha portato a riflettere sull’importanza di avere spazi all'aperto all’interno delle nostre abitazioni: quanta importanza ha questo aspetto per Domus Officina?

Ce ne siamo resi conto tutti nei mesi di quarantena: poter disporre di un giardino o di un’area all’aperto nelle nostre case costituisce un valore aggiunto non da poco, un requisito che ormai sempre più persone considerano fondamentale per l’acquisto di un’immobile. Una tendenza, questa, testimoniata da molte ricerche immobiliari, ma anche semplicemente dalle ricerche che gli italiani hanno effettuato su Google in questo periodo. Le ricerche della parola chiave “case con giardino”, infatti, sono state più o meno costanti durante gli ultimi 5 anni e hanno invece registrato un picco significativo da febbraio 2020 a oggi.

Da veri e propri benefici per la salute (sia fisica che psicologica) alla possibilità per i bambini di giocare all’aperto, a quella di ospitare amici e parenti, sono infatti molti i vantaggi di avere uno spazio esterno nella propria abitazione, e l’emergenza Covid-19 non ha fatto altro che accelerare questa presa di coscienza da parte di sempre più persone.

Ogni immobile Domus Officina è qualità della vita a 360 gradi, a partire da impianti domotici ed energetici di eccellenza fino all’ideazione degli spazi, studiati nei più piccoli particolari per migliorare la vita di tutti i giorni. Nella progettazione dei nostri immobili abbiamo infatti puntato sin da subito sull’aspetto della vivibilità outdoor, inserendo in metratura diverse tipologie di spazi all’aperto, private e in condivisione, che consentono la possibilità di vivere la propria quotidianità all’aria aperta anche senza uscire di casa.
Ad esempio, Villa Molini a Sirolo frutto di un lavoro di demolizione e ricostruzione di un edificio rurale, unisce le migliori innovazioni in termini di smart living ed efficienza energetica con gli stilemi tipici della casa colonica marchigiana.
Il costante rapporto fra tradizione e futuro ricalca nell’edificio il continuo dialogo fra gli spazi esterni e le ampie aree living interne, caratterizzate da un design moderno e attento al comfort del vivere quotidiano odierno.

Il fattore umano è un elemento fondamentale nella progettazione dei vostri immobili: c’è la possibilità di incontrare di persona le professionalità che lavorano in Domus Officina?

È nostra premura spiegare il concetto alla base del nostro hashtag #VivereInClasseDomus ai nostri clienti, e per questo è possibile incontrare sin da subito sia me, sia tutto il team che cura ogni progetto. L'idea alla base di Domus Officina è quella di migliorare la vita di chi andrà a vivere nei nostri immobili e per far questo abbiamo la necessità di conoscerne le esigenze sulle quali poi costruiamo la soluzione specifica, ci piace paragonarci a una bottega artigianale che realizza pezzi unici, quasi fossero abiti su misura.


Residenze di lusso ancona - Domus Passetto - stato lavori settembre 2020

Aprono i cantieri di Domus Passetto ad Ancona: sette appartamenti di pregio entro il 2021

Hanno preso il via in questi giorni i lavori al cantiere Domus Passetto di Ancona, il complesso residenziale di pregio di Domus Officina Srl. In data lunedì 7 settembre 2020 l’azienda ha firmato il contratto d’appalto con le imprese GI Costruzioni ed Earth System (che si occuperà della parte impiantistica) per la realizzazione di un edificio comprendente sette appartamenti di lusso (fra cui un attico) nel quartiere Adriatico di Ancona.

Le due imprese si sono associate in una ATI (Associazione temporanea d’impresa) che avrà il compito di eseguire la costruzione dell’immobile e di consegnarlo terminato entro il 31 dicembre 2021 (data di consegna prevista). L’allestimento del cantiere sta avvenendo in questi giorni; le chiavi sono state affidate alle imprese il giorno 9 settembre 2020 e nel giro di due/tre settimane si provvederà alla demolizione dell'edificio preesistente.

Il progetto prevede l’installazione, in ognuno degli appartamenti, dei più avanzati sistemi domotici e di risparmio energetico, fra cui impianti fotovoltaici di ultima generazione e una colonnina di ricarica elettrica per automobili per ogni box. La realizzazione seguirà infatti le direttive per anticipare l'obbligo dal 2021 di realizzare edifici nZEB (Nearly Zero Energy Building), immobili cioè con un consumo energetico quasi pari a zero. 

Scopri tutte le caratteristiche degli appartamenti di lusso Domus Passetto qui > >